Il Pancake di Totoro

Anche questa è una ricetta vecchiotta che ripropongo perchè a Kodomoland piace parecchio, solo che purtroppo non  posso mostrarvi passo passo le diverse fasi della preparazione;  la inserisco ugualmente promettendovi di far meglio la prossima volta. Sono proprio sbadata, uff. 

E’ davvero semplicissimo però realizzare il Pancake di Totoro ! Bastano pochissimi ingredienti! Lo avete visto Totoro, vero? 

Gli ingredienti per tre pancake molto generosi  (quanto Totoro!) e abbondanti (padella piuttosto grande) sono: 130 grammi di farina OO, 1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci,  1 uovo grande, 150 ml di latte intero, 1 cucchiaino di zucchero, vaniglia Bourbon fresca da baccello raschiata precedentemente, burro per friggere.

In una ciotola abbastanza capiente sbatti l’uovo. Metti la farina, il lievito e lo zucchero.  Mescola con cura aiutandoti  con un cucchiaio di legno e aggiungi la vaniglia. Pian piano aggiungi il latte e gira continuamente fino ad ottenere una crema liquida. Stai attento a non far formare i grumi però (quelle palline che a volte galleggiano!) . Lascia riposare l’impasto per venti minuti in frigo. Quando sono passati questi minuti se sei un cuoco alle prime armi chiedi aiuto alla mamma o al papà e riscalda in una padella una noce di burro . Versa quindi una generosa cucchiaiata tentando di dare una forma più rotonda possibile. Cuoci da ambo i lati e aiutati con una palettina per girare il pancake quando sarà cotto da una parte. Lascia raffreddare e con l’aiuto di una forbicina ritaglia dando la forma di Totoro.

Dalla prossima volta troverai qui in dotazione delle formine che potrai stampare e ritagliare così che sarà tutto più semplice! A breve inserirò anche la formina per Totoro. Purtroppo a Kodomoland e negli altri paesi dove abito si lavora tantissimo e non arrivo mai a fare tutto per tempo ma vedrai che pian piano riusciremo!

L’ombrellino di Totoro puoi farlo con un kiwi ma anche con qualsiasi tipo di frutta! Per gli occhi e il panciotto ho usato delle fettine di mela ritagliata mentre per baffi e pupille del cioccolato fondente che solidificherà in brevissimo tempo.

Bento Ponyo

Dalla prossima volta qui a kodomoland si fotograferà passo passo per agevolare la realizzazione ma essendo queste ricettine un po’ vecchiotte, al momento dobbiamo accontentarci.

Ci occorrono: riso, colorante alimentare rosso, colorante alimentare azzurro o blu, 1 fetta di galbanone, 2 uova, verdure per decorare, alga nori o olive nere per fare gli occhi e la bocca.

Bambini volete provate il vostro primo Bento? E allora dite alla mamma di farvi un po’ di riso bianco e due frittatine e al resto ci pensate voi!

Il riso bianco bollito dalla mamma andrà mischiato con il colorante alimentare in gel di colore azzurro e in pochissimi secondi sembrerà davvero il mare. Dopo aver sistemato il riso su un piatto, mettete una fetta di galbanone perfettamente rotonda che vi servirà per fare la faccia di Ponyo (avete visto Ponyo, vero? Se non lo avete fatto non perdete altro tempo. E’ una favola meravigliosa!).

Con l’aiuto della mamma, del papà o di qualche adulto in casa, ritagliate con le forbici la frittata per fare i capelli; e dopo quella per fare il corpo (la frittata rossa per realizzare il corpo si ottiene semplicemente aggiungendo un po’ di colorante rosso in gel prima di cuocerla. Ditelo alla mamma!). In pochissimi minuti Ponyo comparirà e nuoterà nel vostro piatto. A questo punto se vi è rimasta della frittata potete usarla per fare dei pesciolini. Faranno compagnia alla nostra simpatica amichetta!

Qualche verdurina per far sì che sembri davvero un paesaggio marino. Fagiolini o lattuga andranno benissimo. Gli occhi come sempre possiamo realizzarli con i fogli di alga nori che ormai si trovano facilmente al supermercato (con un solo foglietto ne facciamo milioni! ditelo alla mamma!) altrimenti ritagliando piano piano e accuratamente delle olive nere.

Un piatto davvero buonissimo con riso, verdurine e un po’ di formaggio che mangerete molto più che volentieri, vero?