Piadina Faccina !

Uhm forse riusciamo a propinare al nano o alla nana indistintamente in un sol botto dei carboidrati, delle proteine e delle verdure? Ci proviamo? ( non fate leggere queste righe a quei furbetti!). E’ una ricetta semplicissima e divertente da preparare anche per i cuochetti poco esperti che non hanno le tre stelline Michelin . Se è rimasta poi della carne di qualsiasi tipo dal pranzo o dalla cena precedente il gioco è fatto sappiamo a chi rifilarla ! ( ahem non fate leggere neanche queste righe santo cielo)

Ehi tu piccolo nanetto che non hai letto le righe sopra ! ( come sto andando? se ne è accorto?)

Ti piace la piadina? Perchè occorre davvero pochissimo sai? Se a pranzo è rimasta un po’ di carne conservala perchè non si butta mai il cibo e adoperala per farti una bella piadina la sera! ( stiamo andando bene dai. Non si è accorto di nulla)

[Read more…]

Il Pollo in crosta di patatine

[Read more…]

Frugoletto e Pio Pio !

No no e no! Non vi sto trascurando affatto cucciolotti anzi direi proprio che sto lavorando duramente affinché a Kodomoland si sfornelli di nuovo senza tregua!

La ricettina di oggi è dedicata a Frugoletto e al suo inseparabile amico pulcino. Frugoletto è abitante di Kodomoland già da un po’ ma purtroppo non ho ancora potuto presentarvelo per bene. Non mancherà di certo l’occasione ma basti sapere  al momento che il dolcissimo Frugoletto non si separa mai dal suo Pio Pio. Insieme ne combinano davvero tante e presto seguiremo le magiche avventure di Frugoletto e Pio Pio qui a Kodomoland. 

Cosa potevano preparare gli abitanti di Kodomoland per presentare a tutti il loro nuovo bellissimo amichetto se non un uovo a forma di pulcino? ( o sarà un pulcino a forma di uovo? uhm…)

E’ facile trovare le formine di silicone dove poter friggere l’uovo in padella: cuori, stelle, pulcini come questi e macchinette! Ma anche trenini, orsacchiotti e conigli eh!

Se hai difficoltà a trovarli però non disperare! Usando le formine grandi da biscotto si può friggere ugualmente l’uovo donandogli una forma divertente e appetitosa!

Al più presto devo fare un mini corso con tutti gli abitanti di Kodomoland e far vedere quanto è facile friggere l’uovo nella formina.

Del resto basta solo un po’ di olio nella padella e far cadere l’uovo dentro la formina. Aspettare che si cuocia a fuoco lento e il gioco è fatto!

L’uovo fritto pasquale Coniglioso per i più piccini

Qui a Kodomoland si era già spadellato un uovo coniglioso ma nella versione bollita. Ricordate? No? Uh…allora clicca qui >>>

A Pasqua ci sono sempre tantissimi coniglietti e pulcini. Ci avete fatto caso? Ehi sto parlando con voi !

Lo so lo so. Siete arrabbiati con me perché non sto cucinando moltissimo con i bimbi di kodomoland ma ci saranno talmente tante sorprese che forse (speriamo) mi perdonerete.

 

Insomma dicevamo? Ah sì. I coniglietti e i pulcini. Avete notato quanti ce ne sono in giro durante il Periodo di Pasqua? Vi va di farne uno davvero speciale per stupire i vostri amici e parenti? Basta un uovo freschissimo, qualche pezzettino di carota e l’immancabile galbanone che tanto piace al Sindaco di Kodomoland: Hendrix.

Due capperi o pezzetti di olive per gli occhi. Ci siamo? E’ facilissimo. Se siete piccini piccini fatevi aiutare da un adulto. Dovrà preparare un semplice uovo fritto. Se si ha  a disposizione una formina per rendere più ovale il volto del coniglio potrebbe essere meglio ma diciamoci la verità: mica i conigli hanno tutti la faccia perfettamente uguale!

Va bene quindi qualsiasi forma. Saranno le orecchie a fare la differenza ! La forma delle orecchie può essere diversa. Un po’ più allungata o tondeggiante va bene lo stesso. Per renderla più credibile un pezzotto di galbanone o sottiletta sarà perfetto. Sempre con le carote si faranno i baffetti.

Ricapitoliamo?

  • friggi l’uovo fritto
  • poggia l’uovo fritto sul piatto
  • taglia le carote a listarelle e poggiale vicino al rosso dell’uovo che sembrerà il nasino. Creerai così i baffetti del coniglio
  • taglia le orecchie. Scegli se adoperare le carote per delle orecchie arancioni o del galbanone se vorrai farle bianche. Sopra poggia poi un pezzo di formaggio o carota a secondo di cosa hai scelto per la base. Creerai un effetto tridimensionale e dettagliato dell’orecchio
  • Poggia due capperi o due pezzetti di oliva nera sopra il tuorlo-naso dando loro la forma degli occhietti. Non hai i capperi e le olive? Non disperare! Poggiaci sopra quello che hai in casa. Anche due pezzetti di pomodorino. Hai visto che i conigli bianchi hanno quasi sempre gli occhi rossi? No?

Umamma ma dove vivi? Corri subito a cercare un coniglio bianco con le pupille rosse!

Ma prima preparane uno per  Pasqua. Sorprendi la tua sorellina! Il tuo fratellino! la tua mamma o il tuo papà o tutti insieme. Oppure semplicemente sorprendi te stesso. Sei un bravo cuoco/brava cuoca ! Non avere mai timore! Riuscirà benissimo. Fidati !

E alla prossima puntata ( prometto: prestissimo) 

I Topini di Marzapane per Halloween

Qui a Kodomoland se ne sono fatti di topolini, vero? Il topino di cioccolato (clicca qui) e il topino uovoso (clicca qui). Ti ricordi? Poteva forse mancare il Topino di Marzapane per la notte di Halloween? Puoi sempre fare quelli al cioccolato ma anche questi sono un’ottima idea e non serve nessun fornello!

Guarda il video! E’ semplicissimo fare i topini non trovi? Basta un panetto di marzapane, un po’ di polvere di cocco (ma se non ce l’hai anche del cacao ! Puoi fare topini neri !) e degli zuccherini che ti serviranno per gli occhi e mandorle per orecchie. La coda? Come sempre la nostra amica liquirizia !

Avete notato che la liquirizia ci salva sempre?

Le scopette di Halloween

Sono facilissime le scopette di Halloween, bambini! Non occorre il forno, il fuoco, coltelli o aggeggi strani! Questa ricetta per Halloween è adatta a tutti i bambini piccoli ! Potete farla soli soletti e organizzare una sorpresa a mamma, papà o chi preferite! Non è un’idea carinissima?

Vi serviranno dei biscotti Mikado. Sì , proprio quei bastoncini ricoperti di cioccolato che hanno però la punta bianca. Quando ero piccola mi chiedevo sempre percè non fossero interamente ricoperti. Le ipotesi erano diverse ma mi ero convinta che il signore che le preparava  uno ad uno, intingendoli in una vasca enorme di cioccolato,  oltre a non voler sporcarsi il dito conservava quella parte di cioccolato per i suoi bimbi, visto che non poteva permettersi molti regali per loro .Aveva però il consenso del proprietario eh! Mica lo rubava! Ma parleremo del Signore della Mikado la prossima volta. Siamo già troppo in ritardo e Halloween sta arrivando! 

Allora vi servono i Mikado e la pasta di zucchero. La pasta di zucchero si trova anche al supermercato già pronta ma se non dovesse esserci non ci sono problemi perchè il Marzapane andrà bene lo stesso. 

Guardate il video qui sotto che vi mostra come fare  e in meno di un minuto avrete tante di quelle scopette che potrete far volare decine e decine di streghe!

Se fate la ricetta con un adulto o volete voi stessi cimentarvi nella preparazione della pasta di zucchero vi lascio la ricetta. Clicca qui per la ricetta della Pasta di Zucchero>>> E’ pure in formato stampabile così clicchi stampa e via !

Corri  in cucina! Sì sì proprio tu !

E se fai le scopette mandami la tua foto in email. Mi farai felice e insieme a tutti i cuochi di Kodomoland la pubblicheremo qui!

Mostriciattoli Cioccolatosi per Halloween

Cuccioli non mi sono mica dimenticata di voi ! Solo che si cucina tantissimo e il tempo manca. Un’idea velocissima per Halloween? Ricoprire con del cioccolato fuso una merendina già pronta. Due confettini e tre zuccherini serviranno da occhi e bocca per i vostri mostriciattoli preferiti. Le antennine con i mikado! Conoscete i biscottini Mikado, vero? Quelli a bastoncino ricoperti di cioccolato!

Se non avete merendine pronte potete prepare dei cupcake o dei muffin con la vostra mamma o con il vostro papà. Ma anche sorella o fratello eh.

Una ricetta per i cupcake la trovi cliccando qui >>> ma in questo caso non agire da solo se non sei un Cuochetto 3 stellette. Occorre un adulto, l’uso del forno e degli elettrodomestici.

Nel frattempo se ti va fai un salto nella rubrica di Halloween (la trovi cliccando qui ) perchè puoi trovare tante idee! A prestissimo Cuochetti ! 

Siete pronti per Halloween, vero?

Il Pancake di Totoro

Anche questa è una ricetta vecchiotta che ripropongo perchè a Kodomoland piace parecchio, solo che purtroppo non  posso mostrarvi passo passo le diverse fasi della preparazione;  la inserisco ugualmente promettendovi di far meglio la prossima volta. Sono proprio sbadata, uff. 

E’ davvero semplicissimo però realizzare il Pancake di Totoro ! Bastano pochissimi ingredienti! Lo avete visto Totoro, vero? 

Gli ingredienti per tre pancake molto generosi  (quanto Totoro!) e abbondanti (padella piuttosto grande) sono: 130 grammi di farina OO, 1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci,  1 uovo grande, 150 ml di latte intero, 1 cucchiaino di zucchero, vaniglia Bourbon fresca da baccello raschiata precedentemente, burro per friggere.

In una ciotola abbastanza capiente sbatti l’uovo. Metti la farina, il lievito e lo zucchero.  Mescola con cura aiutandoti  con un cucchiaio di legno e aggiungi la vaniglia. Pian piano aggiungi il latte e gira continuamente fino ad ottenere una crema liquida. Stai attento a non far formare i grumi però (quelle palline che a volte galleggiano!) . Lascia riposare l’impasto per venti minuti in frigo. Quando sono passati questi minuti se sei un cuoco alle prime armi chiedi aiuto alla mamma o al papà e riscalda in una padella una noce di burro . Versa quindi una generosa cucchiaiata tentando di dare una forma più rotonda possibile. Cuoci da ambo i lati e aiutati con una palettina per girare il pancake quando sarà cotto da una parte. Lascia raffreddare e con l’aiuto di una forbicina ritaglia dando la forma di Totoro.

Dalla prossima volta troverai qui in dotazione delle formine che potrai stampare e ritagliare così che sarà tutto più semplice! A breve inserirò anche la formina per Totoro. Purtroppo a Kodomoland e negli altri paesi dove abito si lavora tantissimo e non arrivo mai a fare tutto per tempo ma vedrai che pian piano riusciremo!

L’ombrellino di Totoro puoi farlo con un kiwi ma anche con qualsiasi tipo di frutta! Per gli occhi e il panciotto ho usato delle fettine di mela ritagliata mentre per baffi e pupille del cioccolato fondente che solidificherà in brevissimo tempo.

Bento Ponyo

Dalla prossima volta qui a kodomoland si fotograferà passo passo per agevolare la realizzazione ma essendo queste ricettine un po’ vecchiotte, al momento dobbiamo accontentarci.

Ci occorrono: riso, colorante alimentare rosso, colorante alimentare azzurro o blu, 1 fetta di galbanone, 2 uova, verdure per decorare, alga nori o olive nere per fare gli occhi e la bocca.

Bambini volete provate il vostro primo Bento? E allora dite alla mamma di farvi un po’ di riso bianco e due frittatine e al resto ci pensate voi!

Il riso bianco bollito dalla mamma andrà mischiato con il colorante alimentare in gel di colore azzurro e in pochissimi secondi sembrerà davvero il mare. Dopo aver sistemato il riso su un piatto, mettete una fetta di galbanone perfettamente rotonda che vi servirà per fare la faccia di Ponyo (avete visto Ponyo, vero? Se non lo avete fatto non perdete altro tempo. E’ una favola meravigliosa!).

Con l’aiuto della mamma, del papà o di qualche adulto in casa, ritagliate con le forbici la frittata per fare i capelli; e dopo quella per fare il corpo (la frittata rossa per realizzare il corpo si ottiene semplicemente aggiungendo un po’ di colorante rosso in gel prima di cuocerla. Ditelo alla mamma!). In pochissimi minuti Ponyo comparirà e nuoterà nel vostro piatto. A questo punto se vi è rimasta della frittata potete usarla per fare dei pesciolini. Faranno compagnia alla nostra simpatica amichetta!

Qualche verdurina per far sì che sembri davvero un paesaggio marino. Fagiolini o lattuga andranno benissimo. Gli occhi come sempre possiamo realizzarli con i fogli di alga nori che ormai si trovano facilmente al supermercato (con un solo foglietto ne facciamo milioni! ditelo alla mamma!) altrimenti ritagliando piano piano e accuratamente delle olive nere.

Un piatto davvero buonissimo con riso, verdurine e un po’ di formaggio che mangerete molto più che volentieri, vero?

Mac Casamia

E’ bello sì andare a mangiare un buon Hamburger con gli amici. Ci si impiega poco tempo a ricevere il pacchettino con le patatine, la bibita e il panino. Non costa poi così tanto e rimane pure qualche monetina per prendere un gelato con tanta roba zuccherosa dentro. Ma volete provare per una volta a preparare voi? Usando ingredienti molto più sani ? 

Non è mica così difficile come si possa immaginare. Bastano davvero pochissimi ingredienti per improssivare un Mac Casamia ! Procediamo con calma. Cominciamo con Ham! La polpetta Tedesca che tutti chiamano Hamburger. E tu? Lo sai perchè si chiama così? 

La prossima volta impareremo a fare le patatine proprio come  quelle che vendono e non solo! Costruiremo insieme il pacchettino dove riporre il tutto e stupire i nostri amici. Metteremo dentro anche una piccola sorpresa. Perchè qui a Kodomoland ci piace esagerare sempre!

Rimarranno a bocca chiusa! 

Perchè non aperta? Beh. Perchè saranno impegnati a mangiare il buonissimo Hamburger da te preparato.

Ne parleranno tutti ! Certo è che poi vorranno tutti venire a casa tua! Preparati quindi a conquistare il mondo!