Piadina Faccina !

Uhm forse riusciamo a propinare al nano o alla nana indistintamente in un sol botto dei carboidrati, delle proteine e delle verdure? Ci proviamo? ( non fate leggere queste righe a quei furbetti!). E’ una ricetta semplicissima e divertente da preparare anche per i cuochetti poco esperti che non hanno le tre stelline Michelin . Se è rimasta poi della carne di qualsiasi tipo dal pranzo o dalla cena precedente il gioco è fatto sappiamo a chi rifilarla ! ( ahem non fate leggere neanche queste righe santo cielo)

Ehi tu piccolo nanetto che non hai letto le righe sopra ! ( come sto andando? se ne è accorto?)

Ti piace la piadina? Perchè occorre davvero pochissimo sai? Se a pranzo è rimasta un po’ di carne conservala perchè non si butta mai il cibo e adoperala per farti una bella piadina la sera! ( stiamo andando bene dai. Non si è accorto di nulla)

[Read more…]

Annunci

Vuoi diventare il Cuoco dei Brownies più buoni del mondo?

[Read more…]

Frugoletto e Pio Pio !

No no e no! Non vi sto trascurando affatto cucciolotti anzi direi proprio che sto lavorando duramente affinché a Kodomoland si sfornelli di nuovo senza tregua!

La ricettina di oggi è dedicata a Frugoletto e al suo inseparabile amico pulcino. Frugoletto è abitante di Kodomoland già da un po’ ma purtroppo non ho ancora potuto presentarvelo per bene. Non mancherà di certo l’occasione ma basti sapere  al momento che il dolcissimo Frugoletto non si separa mai dal suo Pio Pio. Insieme ne combinano davvero tante e presto seguiremo le magiche avventure di Frugoletto e Pio Pio qui a Kodomoland. 

Cosa potevano preparare gli abitanti di Kodomoland per presentare a tutti il loro nuovo bellissimo amichetto se non un uovo a forma di pulcino? ( o sarà un pulcino a forma di uovo? uhm…)

E’ facile trovare le formine di silicone dove poter friggere l’uovo in padella: cuori, stelle, pulcini come questi e macchinette! Ma anche trenini, orsacchiotti e conigli eh!

Se hai difficoltà a trovarli però non disperare! Usando le formine grandi da biscotto si può friggere ugualmente l’uovo donandogli una forma divertente e appetitosa!

Al più presto devo fare un mini corso con tutti gli abitanti di Kodomoland e far vedere quanto è facile friggere l’uovo nella formina.

Del resto basta solo un po’ di olio nella padella e far cadere l’uovo dentro la formina. Aspettare che si cuocia a fuoco lento e il gioco è fatto!

Il Pancake di Totoro

Anche questa è una ricetta vecchiotta che ripropongo perchè a Kodomoland piace parecchio, solo che purtroppo non  posso mostrarvi passo passo le diverse fasi della preparazione;  la inserisco ugualmente promettendovi di far meglio la prossima volta. Sono proprio sbadata, uff. 

E’ davvero semplicissimo però realizzare il Pancake di Totoro ! Bastano pochissimi ingredienti! Lo avete visto Totoro, vero? 

Gli ingredienti per tre pancake molto generosi  (quanto Totoro!) e abbondanti (padella piuttosto grande) sono: 130 grammi di farina OO, 1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci,  1 uovo grande, 150 ml di latte intero, 1 cucchiaino di zucchero, vaniglia Bourbon fresca da baccello raschiata precedentemente, burro per friggere.

In una ciotola abbastanza capiente sbatti l’uovo. Metti la farina, il lievito e lo zucchero.  Mescola con cura aiutandoti  con un cucchiaio di legno e aggiungi la vaniglia. Pian piano aggiungi il latte e gira continuamente fino ad ottenere una crema liquida. Stai attento a non far formare i grumi però (quelle palline che a volte galleggiano!) . Lascia riposare l’impasto per venti minuti in frigo. Quando sono passati questi minuti se sei un cuoco alle prime armi chiedi aiuto alla mamma o al papà e riscalda in una padella una noce di burro . Versa quindi una generosa cucchiaiata tentando di dare una forma più rotonda possibile. Cuoci da ambo i lati e aiutati con una palettina per girare il pancake quando sarà cotto da una parte. Lascia raffreddare e con l’aiuto di una forbicina ritaglia dando la forma di Totoro.

Dalla prossima volta troverai qui in dotazione delle formine che potrai stampare e ritagliare così che sarà tutto più semplice! A breve inserirò anche la formina per Totoro. Purtroppo a Kodomoland e negli altri paesi dove abito si lavora tantissimo e non arrivo mai a fare tutto per tempo ma vedrai che pian piano riusciremo!

L’ombrellino di Totoro puoi farlo con un kiwi ma anche con qualsiasi tipo di frutta! Per gli occhi e il panciotto ho usato delle fettine di mela ritagliata mentre per baffi e pupille del cioccolato fondente che solidificherà in brevissimo tempo.

Bento Ponyo

Dalla prossima volta qui a kodomoland si fotograferà passo passo per agevolare la realizzazione ma essendo queste ricettine un po’ vecchiotte, al momento dobbiamo accontentarci.

Ci occorrono: riso, colorante alimentare rosso, colorante alimentare azzurro o blu, 1 fetta di galbanone, 2 uova, verdure per decorare, alga nori o olive nere per fare gli occhi e la bocca.

Bambini volete provate il vostro primo Bento? E allora dite alla mamma di farvi un po’ di riso bianco e due frittatine e al resto ci pensate voi!

Il riso bianco bollito dalla mamma andrà mischiato con il colorante alimentare in gel di colore azzurro e in pochissimi secondi sembrerà davvero il mare. Dopo aver sistemato il riso su un piatto, mettete una fetta di galbanone perfettamente rotonda che vi servirà per fare la faccia di Ponyo (avete visto Ponyo, vero? Se non lo avete fatto non perdete altro tempo. E’ una favola meravigliosa!).

Con l’aiuto della mamma, del papà o di qualche adulto in casa, ritagliate con le forbici la frittata per fare i capelli; e dopo quella per fare il corpo (la frittata rossa per realizzare il corpo si ottiene semplicemente aggiungendo un po’ di colorante rosso in gel prima di cuocerla. Ditelo alla mamma!). In pochissimi minuti Ponyo comparirà e nuoterà nel vostro piatto. A questo punto se vi è rimasta della frittata potete usarla per fare dei pesciolini. Faranno compagnia alla nostra simpatica amichetta!

Qualche verdurina per far sì che sembri davvero un paesaggio marino. Fagiolini o lattuga andranno benissimo. Gli occhi come sempre possiamo realizzarli con i fogli di alga nori che ormai si trovano facilmente al supermercato (con un solo foglietto ne facciamo milioni! ditelo alla mamma!) altrimenti ritagliando piano piano e accuratamente delle olive nere.

Un piatto davvero buonissimo con riso, verdurine e un po’ di formaggio che mangerete molto più che volentieri, vero?

Mac Casamia

E’ bello sì andare a mangiare un buon Hamburger con gli amici. Ci si impiega poco tempo a ricevere il pacchettino con le patatine, la bibita e il panino. Non costa poi così tanto e rimane pure qualche monetina per prendere un gelato con tanta roba zuccherosa dentro. Ma volete provare per una volta a preparare voi? Usando ingredienti molto più sani ? 

Non è mica così difficile come si possa immaginare. Bastano davvero pochissimi ingredienti per improssivare un Mac Casamia ! Procediamo con calma. Cominciamo con Ham! La polpetta Tedesca che tutti chiamano Hamburger. E tu? Lo sai perchè si chiama così? 

La prossima volta impareremo a fare le patatine proprio come  quelle che vendono e non solo! Costruiremo insieme il pacchettino dove riporre il tutto e stupire i nostri amici. Metteremo dentro anche una piccola sorpresa. Perchè qui a Kodomoland ci piace esagerare sempre!

Rimarranno a bocca chiusa! 

Perchè non aperta? Beh. Perchè saranno impegnati a mangiare il buonissimo Hamburger da te preparato.

Ne parleranno tutti ! Certo è che poi vorranno tutti venire a casa tua! Preparati quindi a conquistare il mondo!


Le Barchette Uovose

Niente di più facile!  Le uova sono topolini vi ricordate ? (clicca qui se non ricordi) Le uova però sono  anche delle barchette! Lo sanno tutti!

Basta un uovo sodo e un pezzettino di peperone per la vela. L’asta? Un normale stuzzicadenti. Per il mare basterà un po’ di riso con del colorante azzurro. L’effetto onda è assicurato!

Ingredienti per due barchette: 1 uovo, 1 pezzettino di peperone rosso, 1 pezzettino di peperone giallo (entrambi tagliati a triangolo) , 2 stuzzicadenti.

Per il mare: 30 grammi di riso, colorante alimentare azzurro.

Sai che per rendere più gustosa questa barchetta puoi aggiungere un po’ di maionese al tuorlo (giallo) ? Verrà fuori una cremina buonissima niente male!

Siamo pronti a salpare? Si parte !

Arrivano le Zucchine Aliene

Un giorno nel lontano pianeta Zucchinaland durante un esperimento in  laboratorio, quattro esperti scienziati zucchinosi si ritrovarono catapultati sul pianeta Terra.

Finirono in un ristorante tra cuochi indaffarati e pentole borbottanti. La prima cosa che notò la Signorina Uchina, allieva del Dottor Zuc, fu che alcuni loro simili erano immersi in una piscina con tantissime bolle. Si chiamava “Idromassaggio Zucchinesco”.

Sembrava proprio che si divertissero. Chiacchieravano, cantavano e parlavano di calcio; solo che il Dottor Zuc, Uchina e gli altri non capivano assolutamente nulla di quello che dicevano.
Avevano paura ad avvicinarsi anche perchè nessuno si era accorto della loro presenza e loro stessi non riuscivano a spiegarsi come fossero finiti lì.
Ino, l’assistente anziano del Dottor Zuc, litigava con Uci, l’ultimo arrivato nel gruppo di sperimentazione nonchè famoso in tutta Zucchinaland per aver partecipato a un reality famosissimo che si teneva nel loro pianeta. Uci era sempre troppo pieno di sè e anche in quell’occasione non mostrava di essere diverso. Continuava difatti a dire che lui sapeva perchè fossero finiti lì.
“E’ colpa di Uchina! ha messo troppo clorato di zucchinaformio nell’ampolla!”
Mentre Uchina, Ino e Zuc continuavano a litigare,il coraggioso Dottor Zuc si avvicinò a quell’enorme contenitore rosso dove vi era quel liquido che produceva tante bolle con i loro simili dentro.
“piri pirirpirirpiirirpirii pi rir pirirpipirpi” disse.
Nella sua lingua significava “Buongiorno Gentil Signori. Potreste dirmi cortesemente dove mi trovo? Mi chiamo Zuc e sono un Dottore del terzo dipartimento di Ricerca Aliena del pianeta Zucchinaland”
Le zucchine terrestri che stavano facendo quell’idromassaggio in pentola però capirono solo “piri pirirpirirpiirirpirii pi rir pirirpipirpi” .
Fecero quindi delle facce perplesse ed una di loro disse “Mi scusi non ho capito nulla. Può ripetere?” ma il Dottor Zuc capiì solo “piri pirirpirirpiirirpirii pi rir pirirpipirpi”
Qualsiasi cosa dicesse il Dottor Zuc per gli altri si trasformava in “piri pirirpirirpiirirpirii pi rir pirirpipirpi” e qualsiasi cosa dicessero le zucchine terrestri veniva trasformata in un “piri pirirpirirpiirirpirii pi rir pirirpipirpi”.

Mentre Uchina, Ino e Zuc continuavano a litigare, il dottor Zuc fu all’improvviso buttato dentro la pentola da un cuoco frettoloso che gridava “piri pirirpirirpiirirpirii pi rir pirirpipirpi” per il Dottor Zuc e “Presto! Zucchine lesse al tavolo tre !” per le zucchine terrestri.

Ancora oggi a distanza di anni a Zucchinaland continuano le richerche del Dottor Zuc e del suo staff.
A Zucchinaland non sanno che il Dottor Zuc, Uchina, Ino e Uci si trovano dentro uno stomaco umano. Lì hanno costruito un laboratorio di fama internazionale e inventato tantissime soluzioni per far star bene questa gente strana che dice continuamente: “piri pirirpirirpiirirpirii pi rir pirirpipirpi”. Sono molto utili all’interno della loro nuova casa; difatti avere degli zucchini, sia terrestri che extraterrestri, nello stomaco fa talmente bene che riesci a capire qualsiasi lingua. E oggi giorno, capperi se è importante!

E’ in partenza il Trenino Zucchino !

Sul Trenino Zucchino sale gratis ogni bambino.
E’ di un colore verdino e fa ciuff ciuff ogni mattino.
Il trenino Zucchino parte da Pechino e arriva a Pachino.
I sedili sono a forma di Tacchino e a cuoricino il finestrino.
Il capotreno Tino è vestito di lino e il controllore Pino indossa uno strambo pigiamino.
E’ bizzarro ma non è carino il  trenino Zucchino?

Chissà perchè ma le zucchine non fanno molta simpatia ai bambini. Io ad esempio quando ero piccola fuggivo a gambe levate. No. Non è che mi levassi le gambe e corressi anche perchè senza è davvero difficile. Tu lo sai mica perchè si dice a gambe levate? Se lo sai scrivimi in email. Usagi (non ti ricordi chi è Usagi? clicca qui !) il misterioso bambino (o bambina?) travestito da coniglio mi recapiterà le vostre lettere. E’ sempre ritardatario ma con la posta di Kodomoland non ci scherza mica,  perchè sa che potrei arrabbiarmi e non preparargli i suoi biscottini preferiti.

Le zucchine in realtà sono buonissime anche semplicemente bollite! Uffa non mi credete?  E non solo sono gustose ma fanno anche bene perchè contengono anche tanta Vitamina C ! E noi su questa Vitamina C dovremmo di certo tornarci al più presto. Per un pranzetto leggero e nutriente, magari dopo un piattino di pasta con il pomodoro fresco, un Trenino Zucchino sarebbe davvero l’ideale! Perchè? Perchè il trenino zucchino è formato da verdura e carne! Bastano due zucchine e due wurstel piccolini per fare un Trenino Zucchino ma se siete dei bimbi affamati e forti potete farne anche tre! Anche quattro! Anche cinque! Oh ma non deragliamo però!

Il gusto del wurstel, che è sempre accattivante per i più piccini, farà “dimenticare” la presenza della zucchina per i più recidivi e tuppete! (qui non si dice voitlà! si dice : Tuppete!) Il Trenino zucchino è pronto per entrare nella galleria Bocca !

Come si prepara il Trenino Zucchino? Niente di più semplice. Facendosi aiutare da un adulto se siete bimbi piccini piccini, prima di tutto. E’ una ricetta per Cuochi Occasionali ma dipende sempre dalla vostra età e da cosa Mamma, Papà, Nonna (etc) hanno deciso per voi.

Occorrerà per un vagone abbastanza lungo:

Ingredienti: 2 Zucchine, 2 Wurstel piccolo, mezza oliva nera (e da lì che fuoriesce il fumo ciuff ciuff!)

Dentro un pentolino versare l’acqua e fare bollire. Mettere 1 cucchiaino di sale. Quando l’acqua bolle mettere dentro la zucchina per 6 minuti almeno. La cottura dipende dalla grandezza della zucchina. Per essere sicuri che sia cotta con l’aiuto di una forchetta punzecchiarla un po’. Se la forchetta entra nella zucchina facilmente togliere immediatamente dal fuoco. La zucchina diventa mollicccccia subito! State attenti!

Tagliare in tante piccole “ruote” i wurstel piccoli . In una padella calda (oh! Non fatemi spaventare! Fate tutto con la presenza di un adulto!) mettere le ruote di wurstel e farle riscaldare un po’. Non troppo altrimenti le ruote si deformeranno e il trenino Zucchino andrà in assistenza e non potrà partire per la Galleria Bocca. E noi non vogliamo che accada questo!

Con l’aiuto di uno stuzzicadenti infilzare ai lati della zucchina le ruote di wurstel e mettere in cima all’inizio della zucchina la mezza oliva nera. Se si vuole rendere ancor più bello il Trenino Zucchino, con l’aiuto di un coltello si potranno ricavaretanti piccoli buchetti a forma di rettangolo per fare i finestrini.

Sono operazioni semplicissime che potrebbero però diventare pericolose quindi anche se siete dei Cuochetti Professionisti prestate attenzione!

E ora andiamo subito a Pachino! Anzi no! Parte da Pechino. Mamma mia, siamo in ritardo?

La festa dei bambini ! Kodomo No Hi. Kodomoland in festa! E tante Uova Conigliose!

Uffaccipicchiolosa ! Tutta Kodomoland in ritardo per il Kodomo No Hi, la festa dei bambini! Oggi però Kod, il Grande Mago Sindaco Hendrix, Pinku e Amai erano talmente impegnati che non sono stati fermi un secondo. Hanno corso avanti e indietro ma anche a destra e sinistra senza mai fermarsi. Non sono riusciti neanche a far costruire un aquilone a forma di carpa da Yojinbo. Ma lo sai che Yojinbo una volta ha vinto un premio bellissimo per aver costruito l’aquilone più bello di tutta kodomoland durante una gara? Ben presto ti mostrerà la sua bravura. Tu hai mai costruito un aquilone? Se non lo hai fatto scoprirai  quanto bello ed indimenticabile sia.

In occasione del Kodomo No Hi il Grande Mago Hendrix, Sindaco di Kodomoland, ha indetto la giornata del “gelato al cioccolato e cioccolato e cioccolato da spiaccicare sulla faccia della propria fidanzata/proprio fidanzato”. Ti starai chiedendo: e che cos’é? Avremo presto modo di approfondire ma sappi che è un gioco divertentissimo e ques’estate spopolerà sulle spiagge!

Tra qualche mese tutti giocheranno al “gelato al cioccolato e cioccolato e cioccolato da spiaccicare sulla faccia della propria fidanzata/proprio fidanzato”.  Resta sintonizzato così quando tutti ne verranno a conoscenza tu avrai spiaccicato in faccia milioni di gelati e sarai imbattibile!

Oggi, purtroppo in ritardo, è il giorno dell’Usagi Egg, ovvero l’uovo Coniglioso. A Kodomoland per la festa dei bimbi si festeggia così: facendone migliaia! Usagi in giapponese significa Coniglio. Egg in inglese significa Uovo. A Kodomoland l’uovo Coniglioso si chiama così: Usagi Egg ( si scrive usagi ma si leggi usaghi mentre egg proprio come lo leggi. usaghiegg! )

Tutti gli abitanti di Kodomoland stanno organizzando una sorpresona per te….uhm….non dovrei dire nulla ma …avvicinati allo schermo. Presto presto! adesso… 

Ci sarà un premio  fantasmagorico in regalo! Un gioco-gara da fare tutti insieme….uhm. No. Non posso dire altro. Ma manca davvero poco! Nel frattempo: Buon Usagi Egg a tutti !!